lingua language

 

 

Jody Scheckter - I MITI DELLA F1 AI RAGGI X (Vol. 13)

Il sudafricano è arrivato giovanissimo in Europa con la fama di pilota ricco di talento, velocissimo, ma con uno stile di guida molto irruento. Di poc...
€6,99
Escluso spese di spedizione.

Il sudafricano è arrivato giovanissimo in Europa con la fama di pilota ricco di talento, velocissimo, ma con uno stile di guida molto irruento. Di poche parole e con un atteggiamento sempre distaccato, Jody Scheckter nel paddock si era meritato il soprannome di “Orso”: il debutto in F.1 era avvenuto con la McLaren, ma era stato Ken Tyrrell a valorizzarlo. Con la P/34, la sei ruote, ha vinto il Gp della Svezia del 1976, ma è con la Ferrari 312 T4 del 1979 che si è laureato campione del mondo: un titolo conquistato con il tatticismo frutto dell’esperienza acquisita a confronto con l’esuberanza giovanile del compagno di squadra, Gilles Villeneuve.

Collana/Serie completa di 25 volumi indivisibili: Euro 49,00 invece di Euro 174,75

Specifiche di prodotto
Tipo Copertina Brossura
Numero Pagine 98
Formato cm. 21x14
Foto COL e B/N
Testo Italiano
Autore Casadio Mauro
Hanno acquistato anche

Juan Manuel Fangio - I MITI DELLA F1 AI RAGGI X (Vol. 11)

Argentino, figlio di italiani, Juan Manuel Fangio è approdato alla F.1 a 39 anni, quando gli altri piloti pensavano di smettere: ha vinto cinque titoli mondiali negli Anni ’50 con quattro costruttori diversi (Alfa Romeo, Mercedes, Ferrari e Maserati). Da Enzo Ferrari era considerato un opportunista, in realtà aveva il fiuto per salire sempre sulla monoposto più competitiva. Con il suo stile di guida pulito rendeva facili delle imprese storiche: gli avversari difficilmente riuscivano a tenere il suo passo se non prendendo grossi rischi. In carriera ha avuto un solo brutto incidente perché sapeva gestire i rischi e la meccanica con una sensibilità da grande campione.
€6,99

Emerson Fittipaldi - I MITI DELLA F1 AI RAGGI X (Vol. 15)

Il primo campione brasiliano della F.1 è considerato un “eroe dei due mondi”: la sua storia, infatti, è divisa in due tronconi, separati da tre anni di stop. Il primo nel mondo dei Gran Premi gli è valso due titoli mondiali con la Lotus nel 1974 e con la McLaren nel 1974, mentre il secondo in Champ Cars, negli Stati Uniti, quando si impone due volte nella 500 Miglia di Indianapolis nel 1989 e 1993, centrando il campionato Usa nel 1989 con la Patrick Racing. Nei GP ha collezionato 14 affermazioni, ma avrebbero potuto essere molte di più se non avesse dedicato cinque al team Fittipaldi che si era rivelato invece una mezza delusione, mentre era all’apice della sua carriera.
€6,99

Jochen Rindt - I MITI DELLA F1 AI RAGGI X (Vol. 22)

È diventato campione del mondo postumo: la consacrazione del titolo 1970 era arrivata quando era già morto nel drammatico incidente durante le qualifiche del GP d’Italia a seguito del cedimento di un semiasse dei freni anteriori della sua Lotus 72. Jochen Rindt, tedesco di nascita ma austriaco di licenza, si è conquistato un ruolo importante nella storia delle corse per il suo stile di guida molto aggressivo e spettacolare, sempre di traverso e al limite di aderenza della vettura. Ha vinto solo sei Gran Premi nella breve carriera, ma ha centrato anche una 24 Ore di Le Mans con la Ferrari 250 LM nel 1965 e diversi successi in Formula 2 a sublimarne la grande eccletticità.
€6,99

James Hunt - I MITI DELLA F1 AI RAGGI X (Vol. 23)

All’inizio della carriera, se non vinceva era perché era coinvolto in qualche incidente. Per questo James Hunt era stato soprannominato “James the Shunt”, lo schianto. Velocissimo è approdato in fretta alla Formula 1 grazie ad Alexander Hesketh, il Lord inglese che aveva dato alla sua squadra un’impronta anticonformista, con belle donne e champagne. Ma finiti i soldi del team, il britannico nel 1976 passa alla McLaren e vince subito il primo e unico titolo mondiale con la M23. Batte Niki Lauda con la Ferrari in un duello che è durato una stagione e che ha avuto il suo epilogo nel bagnatissimo Gp del Giappone al Fuji. Il playboy è un personaggio fuori dagli schemi che ai successi abbina gli eccessi che lo portano ad una rapida decadenza. Restano 10 vittorie, 14 pole position e 8 giri più veloci.
€6,99

Vieni a trovarci in fiera, risparmia sulle spese di spedizione!