lingua language

 

 

NUVOLARI INTIMO

Ecco il profilo del tutto inedito di un Nivola sconosciuto, di cui si continua a parlare di vittorie, di incidenti, ma mai di umanità.
Editore: Fondazione Negri
€19,00
€18,05
Escluso spese di spedizione.

Lo vedevano entrare nell’abitacolo della sua macchina con quel viso denso ed allungato; con quegli occhi che lanciavano saettate di nero ardente e ipnotizzante. Lo rivedevano all’arrivo, vincitore allenato a non alzare mai le braccia in segno di giubilo, a non ridere ma solo a sorridere, compostissimo, quasi assente. Mai sguaiato. Anche il suo nome – Tazio Nuvolari – invitava ad una specie di distacco che non aveva rimedio.
Su di lui, tutti sapevano tutto, meno ciò che sarebbe stato molto interessante conoscere. Come era il Nuvolari di casa, in pantofole o in vestaglia? Cosa ne faceva di quelle braccia lunghe, con le quali arrivava a maneggiare con disinvoltura e particolare eleganza gli enormi volanti di allora?
Gli interrogativi arrivano a getto continuo perché un uomo che ha conosciuto e un nome che conosce ancora, e da vicino, la leggenda, diventano loro stessi leggendari. E allora gli interrogativi emergono stimolanti: ha solo doti, talenti o anche vizi? Ha hobby, patisce paure improvvise durante la notte? E’ arrogante o gentile? Ama la buona tavola, croce o delizia di geni come Gioacchino Rossini  o di artisti come Ugo Tognazzi o di attori popolarissimi come Bud Spencer?
Era sempre vestito da Tazio Nuvolari o al lunedì rientrava nella normalità? Era un marito geloso, un buon padre, un credente? Quanto ha inciso su di lui la scomparsa dei due figli?
Ecco il profilo del tutto inedito di un Nivola sconosciuto, di cui si continua a parlare di vittorie, di incidenti, ma mai di umanità.

Specifiche di prodotto
Anno di Pubblicazione 2018
Testo Italiano
Tipo Copertina Brossura
Numero Pagine 108
Foto B/N 27
Formato cm. 16x24
ISBN 9788889108390
Autore De Agostini Cesare
Hanno acquistato anche

ASCARI UN MITO ITALIANO

Nel mese di maggio 2005 ricorre il 50° anniversario della scomparsa di Alberto Ascari; in luglio, l’80° di quella di suo padre Antonio. Alberto fu l’ultimo pilota italiano Campione del Mondo, Impresa compiuta nel 1952 e ripetuta l’anno dopo alla guida di una Ferrari. Un tragico quanto banale incidente a Monza, il 26 maggio 1955, ne troncò la carriera che l’aveva visto correre in motocicletta prima, poi con la Maserati e la Ferrari e, da ultimo, con la Lancia. Era figlio di Antonio, anch’egli un asso del volante, protagonista delle stagioni 1924 e 1925 alla guida dell’Alfa Romeo P2, con la quale perse la vita a Montlhéry, durante il G.P. di Francia. Cesare De Agostini, che ai due Ascari aveva già dedicato una biografia nel lontano 1968, ne ha ricostruito le drammatiche vicende alla luce di ricerche più recenti e approfondite e ci restituisce dei due personaggi un ritratto particolarmente coinvolgente. La ricerca iconografica, che ha prodotto oltre 200 immagini, e la documentazione si devono a Gianni Cancellieri, così come la ricostruzione del palmarès dei due campioni nonché di quello di Tonino, figlio di Alberto e nipote di Antonio, che negli anni Sessanta disputò con qualche buon risultato alcune gare minori prima di rinunciare a proseguire nel cammino che era stato del padre e del nonno.
€39,80 €19,90

MUSSO L'ULTIMO POETA

Coinvolgente rievocazione delle drammatiche vicende che videro protagonista Luigi Musso, il valido e affascinante pilota romano appartenente a quella schiera di giovani campioni italiani, fra i quali figurava anche Eugenio Castellotti, che si distinsero nelle corse degli anni Cinquanta sia su vetture Sport sia in Formula 1. Giunto al successo con la Maserati prima, e con la Ferrari poi, Musso trovò la morte proprio alla guida di una monoposto del Cavallino durante il Gran Premio di Francia del 1958. L’opera, firmata da Cesare De Agostini, è la prima biografia dedicata al pilota romano e si avvale del supporto di oltre 200 straordinarie immagini tratte dalla collezione di famiglia e dai più prestigiosi archivi internazionali.
€39,80 €19,90

MORANDI IL PRIMO DELLA MILLE MIGLIA

Il libro presenta una prima parte che inquadra il periodo agonistico, le gare ed i risultati sportivi principali raggiunti negli anni in cui Giuseppe Morandi iniziava il suo rapporto con la fabbrica di automobili OM. Questo legame che lo vedrà per tutta la vita lavorativa e sportiva con la casa bresciana, lo vedrà impegnato non solo nella prima Mille Miglia, vinta a fianco di Minoia, ma in moltissime altre competizioni che porterà a termine vittoriosamente. Il suo stile e la sua velocità faranno si che Enzo Ferrari ed Emilio Materassi si siano impegnati con insistenza nel volergli offrire un contratto, ma lui resterà fedele dipendente OM pur avendo dimostrato il talento per stare davanti ai migliori piloti di quel tempo. Nel libro sono quindi rappresentate quasi tutte le corse più importanti alle quali la OM ha partecipato.
€36,10

PIEDI PESANTI 2

Storie e leggende di gente un po’ particolare. Un’antologia di ritratti ruggenti che hanno come protagonisti piloti e personaggi del mondo delle corse: Luigi Musso, Vincenzo Florio, Jim Clark, Stirling Moss, Vic Elford, ecc. Una lettura avvincente per ogni appassionato.
€12,00

Vieni a trovarci in fiera, risparmia sulle spese di spedizione!