lingua language

 

 

SAURO MINGARELLI ''IL ROSSO'' Il meccanico che stregò Ferrari - COPIA FIRMATA da LODOVICO BASALU'/ SIGNED COPY BY LODOVICO BASALU'

COPIA FIRMATA DALL'AUTORE LODOVICO BASALU'
€28,00
Escluso spese di spedizione.

Sauro Mingarelli "Il Rosso". Rosso come molte delle Ferrari che sono passate nella sua officina di Bologna che, dai primi anni Sessanta ad oggi, ha saputo diventare autentico riferimento per gli appassionati - non solo del Cavallino - di tutto il mondo. Mingarelli, l'uomo, il meccanico, l'appassionato che ha saputo affascinare una figura tanto carismatica come quella di Enzo Ferrari, nella sua lunga carriera di meccanico "indipendente" ha messo le mani su quasi tutte le Ferrari stradali ma anche da corsa, uscite dalla fabbrica di Maranello. Non solo, ma negli anni, sempre dalla sua officina, condotta assieme al socio e amico Luciano Rizzoli, sono passati collezionisti e appassionati così come grandi campioni - primo fra tutti - Clay Regazzoni, con i quali "Il Rosso" ha saputo costruire rapporti profondi e duraturi.
In ultimo, proprio grazie all'enorme professionalità e competenza di Mingarelli, molte delle auto d'epoca che oggi sono custodite nei diversi musei della Motor Valley, sono tornate ad antico splendore.
Il libro ripercorre questa affascinante quanto poco nota storia facendo luce su un personaggio che ha legato la propria storia a doppio filo con quella della Ferrari e del suo artefice.

Specifiche di prodotto
Autore Amante Francesco
Autore Basalu' Lodovico
Testo Italiano
Tipo Copertina Rilegato
Numero Pagine 168
Formato cm. 14x22
ISBN 9788879118323
Anno di Pubblicazione 2021
Foto a Colori 33
Foto B/N 33
Hanno acquistato anche

LE DERIVATE TUTTE LE GARE PER MOTO DI SERIE NEGLI ANNI 70

Un periodo importante dal punto di vista motociclistico quello relativo alle “derivate di serie”, le moto che si cimentavano in gare brevi e nervose o in mitiche 500 chilometri. Infatti, in lizza entravano meccanici e industriali, squadre d’élite e semplici officine, moto inglesi, italiane e giapponesi. L’elegante team Koelliker-Triumph, sfidava le Moto Guzzi dei fratelli Brambilla o le Laverda dei veneti e dei toscani. Le Honda si sfidavano tra loro guidate dai lombardi Bonera e Del Carro o i laziali Pelletier e Piccirilli e i rispettivi preparatori. Non mancarono di partecipare anche piloti come Franco Uncini, Virginio Ferrari e Marco Lucchinelli, tutti agli inizi della loro fantastica carriera. Questo ed altro appare nel volume di 160 pagine che contiene anche le classifiche complete delle gare che si svolsero dal 1970 al 1979.
€39,00 €9,99

LA SAGA DEI MARZOTTO

La vicenda dei fratelli Marzotto, figli dell’industriale laniero conte Gaetano, è unica nella storia dell’automobilismo. Quattro fratelli – Vittorio, Umberto, Giannino e Paolo – tra la fine degli anni Quaranta e laprima metà degli anni Cinquanta gareggiarono alla guida delle prime Ferrari sport, ottenendo risultati di assoluto rilievo. Vittorio vinse il Giro di Sicilia del 1951 e il G.P. di Monaco del 1952. Giannino s’impose in due Mille Miglia, quella del 1950 (aveva appena 22 anni) e del 1953. Umberto si fece luce in parecchie gare stradali e in salita. Paolo, fra l’altro, fu tra i protagonisti di sei Mille Miglia, ottenendo, in quella del 1955, il record da Brescia a Verona a 198 di media. Alla Coppa delle Dolomiti del 1952, la prestazione dei quattro fratelli fu un record rimasto imbattuto: si classificarono primo, secondo, quinto e settimo assoluti, monopolizzando i primi quattro posti della categoria sport, classe oltre 1100. Sia a Giannino sia a Paolo, Enzo Ferrari riconobbe doti di veri campioni e diede loro la possibilità di correre ufficialmente per la propria squadra. Ora, per la prima volta, hanno raccontato la loro storia, piena di episodi curiosi, imprevedibili, sempre caratterizzati da una freschezza e da una verve davvero insolite. Con in più l’antagonismo tra Giannino e Paolo che continua ancora, dopo più di mezzo secolo.
€50,00

Ferrari Granturismo, Sport e Prototipi Pininfarina

Condizioni: buone con lievi segni dell'età.
€75,00

LANCIA BETA MONTECARLO

La gamma delle Lancia Beta, uno dei modelli di maggior successo della Casa di Torino, si arricchì nel 1975 di un modello entrato a buon diritto nella storia dell’automobilismo italiano: la Beta Montecarlo. Il nuovo coupé destò subito interesse e ammirazione per il proprio carattere di “autentica sportiva” che mostrava sia nelle linee grintose e affascinanti disegnate da Pininfarina, sia nel propulsore, un 2 litri da 118 CV. Non a caso la nuova nata conobbe un’intensa carriera agonistica che, nella versione Turbo Gruppo 5, consentì alla Lancia di aggiudicarsi nel biennio 1980-1981 il titolo mondiale Marche davanti alla Porsche. Un volume interamente dedicato alla sua storia, all’evoluzione tecnica e stilistica delle varie serie e alla ricca carriera sportiva, non poteva davvero mancare nella collana dedicata alle vetture che hanno fatto la storia.
€28,00 €23,80

Vieni a trovarci in fiera, risparmia sulle spese di spedizione!