lingua language

 

 

TEMERARI Ricordi da corsa dei Cavalieri del rischio

Prefazione di Mauro Forghieri.
€28,00
€23,80
Escluso spese di spedizione.

Prefazione di Mauro Forghieri

Oggi non sono cambiati solo i piloti, le macchine da corsa, i circuiti, i progettisti, le tecnologie. È cambiato il mondo. Ma se solo avete un po’ di nostalgia per quello che c’era, per quello che avete vissuto o anche solo per quello di cui avete sentito parlare, allora leggete Temerari, libro-amarcord dedicato ai piloti e ai protagonisti delle corse dal 1950 al 2000, gente che correva per puro piacere, anche per una vittoria soltanto, un record, un tempo sul giro, un sorpasso, a volte più importante del titolo mondiale. Gente che lambiva la morte in ogni gara perché così erano le corse degli anni d’oro, anche se molti facevano finta di non saperlo. Per la prima volta insieme 60 interviste-verità a piloti,e non solo, italiani e stranieri dai destini incrociati, sopravvissuti alle corse più rischiose del Novecento.
Riportiamo di seguito l’elenco dei personaggi presenti nell’opera:

Anni Cinquanta:
Tony Brooks, Maria Teresa De Filippis, Paul Frère, Robert Manzon, Giannino e Paolo Marzotto, Stirling Moss, Gino Munaron, Pierre Noblet, Mike Sparken, Jacques Swaters, Maurice Trintignant, Gino Valenzano.

Anni Sessanta: Lorenzo e Margherita Bandini, Derek Bell, Tino Brambilla, Mario Casoni, Andrea De Adamich, Jean Guichet, Phil Hill, Tim Parnell, Jones Parnelli, David Piper, Peter Schetty, John Surtees, Nino Vaccarella, Jonathan Williams

Anni Settanta: Jean Pierre Beltoise, Clive Chapman (figlio di Colin), Nanni Galli, Howden Ganley, Jackie Ickx, Niki Lauda, Arturo Merzario, Henri Pescarolo, Teddy Pilette, Brian Redman, Clay Regazzoni, Jody Scheckter, Reine Wisell

Anni Ottanta: René Arnoux, Flavio Briatore, Ivan Capelli, Eddie Cheever, Andrea De Cesaris, Bruno Giacomelli, Jochen Mass, Stefano Modena, Alessandro Nannini, Riccardo Patrese, Emanuele Pirro, Hans-Joachim Stuck, Joann Villeneuve (moglie di Gilles Villeneuve)

Anni Novanta/Duemila: Damon Hill, Alessandro Zanardi, Dindo Capello

Specifiche di prodotto
Tipo Copertina Rilegato
Numero Pagine 584
Formato cm. 14x22
Foto COL e B/N
Anno di Pubblicazione 2014
Testo Italiano
Autore Castellarin Danilo
ISBN 9788879116039
Hanno acquistato anche

VITE DI CORSA Incontri in pista con piloti, manager, astronauti, cantanti, gente strana

Perché… Vite di corsa? Perché questo libro non vuole essere un romanzo ma narra piuttosto una serie di incontri, molti dei quali avvenuti dentro o attraverso l’ambiente delle corse, dove i protagonisti sono appunto “transitati” velocemente negli anni più diversi. Capitani d’industria, piloti, manager, designer, musicisti e persino un astronauta e un calciatore, fra i più famosi, intercettato nelle giornate di un gran premio di F.1. Con alcuni di questi l’autore è andato a fondo, con altri meno ma ne ha sempre ricevuto un impatto forte che ha generato personalissime sensazioni e considerazioni. Ecco allora una carrellata di grandi nomi, visti da vicino, come raramente capita, con tutta la loro forza, il loro carisma e le loro debolezze. Il quadro di un mondo speciale, esclusivo, capace di trasmettere talvolta sentimenti insospettabili. I personaggi che l’autore ha scelto quali protagonisti del volume sono: Gianni Agnelli, Giovannino Agnelli, Jean Alesi, Mario Andretti, Flavio Briatore, Mario e Vittorio Cecchi Gori, Pete Conrad, Gian Paolo Dallara, Bernie Ecclestone, Enzo Ferrari, Mauro Forghieri, Lewis Hamilton, George Harrison, James Hunt, Niki Lauda, Joe Macaluso, Diego Armando Maradona, Sergio Marchionne, Carlos Menem, Sandro Munari, Alessandro Onassis, Clay Regazzoni, Cesare Romiti, Ayrton Senna, Sebastian Vettel, Gilles Villeneuve e Jacques Villeneuve
€24,00 €20,40

DESTRA3 LUNGA CHIUDE Quando i rally avevano un'anima

I rally di ieri, quelli che attraversano trent’anni dal 1960 al 1990, non erano semplici corse, bensì un concentrato di avventure. Erano esageratamente lunghi, martoriati da strade dal fondo impossibile con piloti preparati sempre al peggio. Notte e giorno, sole battente e pioggia vigliacca, poi neve e nebbia, polvere e verglas. Chi guidava doveva farlo a bordo di automobili che si rompevano sistemate su gomme incapaci di reggere le asperità. Un contesto perfetto per generare storie incredibili.
Ecco allora una raccolta di fatti veri, molti dei quali si fatica a trovare traccia, che possono aiutare chi c’era all’epoca a ricordare e chi allora non c’era e vuole sapere. Pagina dopo pagina va in rassegna un’era irripetibile dove in scena non ci sono esclusivamente i vincenti, bensì i contorni delle imprese, le sconfitte con la stessa dignità dei successi, i dolorosi ordini di scuderia così come i gesti generosi di chi sapeva rinunciare a una vittoria per aiutare un collega in difficoltà.

50 storie incredibili, 50 racconti per fissare momenti che la memoria non potrà cancellare. Quando i rally erano davvero i rally, succedevano cose spesso sopra le righe e ripassarle fa bene, perché sembrano delle favole romanzate quando invece erano soltanto la regola. Carlo Cavicchi quei rally li ha corsi e soprattutto li ha raccontati per anni sulle pagine di Autosprint e di Rombo. Adesso ha riaperto il quaderno dei ricordi ed ha spremuto il meglio.

A far sognare sono certo le storie, i racconti ma anche i protagonisti: da Andruet a Bettega, da Cerrato a Mikkola, da Pinto a Fassina passando attraverso Trombotto, Verini, Pregliasco, Barbasio e Ballestrieri. Tutta gente che, per davvero, ha scritto la storia del rally. Il tutto raccontato da un grande professionista del settore quale Carlo Cavicchi.. Riportiamo di seguito l’elenco dei piloti e personaggi che figurano nel libro:

Rauno Aaltonen
Erik Carlsson
Pentti Airikkala
Markku Alén
Jean-Claude Andruet
Fulvio Bacchelli
Amilcare Ballestrieri
Sergio Barbasio
Attilio Bettega
Miki Biasion
Marc Birley
Tony Carello
Dario Cerrato
Jim Clark
Bernard Darniche
Per Eklund
Tony Fall
Guy Fréquelin
Kyösti Hämäläinen
Paddy Hopkirk
Harry Källström
Simo Lampinen
Bosse Ljungfeldt
Timo Makinen
Shekhar Mehta
Hannu Mikkola
Michèle Mouton
Sandro Munari
Federico Ormezzano
Alcide Paganelli
Raffaele Pinto
Fabrizia Pons
Mauro Pregliasco
Carlos Reutemann
Walter Röhrl
Carlos Sainz
Joginder Singh
Jean-Luc Thérier
Pauli Toivonen
“Tony” (Tony Fassina)
René Trautmann
Luciano Trombotto
Ari Vatanen
Maurizio Verini
Björn Waldegård
Achim Warmbold
€25,00 €21,25

TINO BRAMBILLA Mi è sempre piaciuto vincere

Raccontare la vita, intensa, senza orari né pasti di un uomo da corsa. Una vita a due e quattro ruote, in pista e in officina, con le stesse mani che stringevano volanti e manubri dopo aver registrato bielle e pistoni. Un racconto lungo decenni che vede il protagonista Ernesto Brambilla, detto Tino, nascere e vivere a Monza, da sempre capitale dei motori. E lui ne è stato un fedele ambasciatore fin da quando, poco più che ragazzo, sfidava marciapiedi e balle di paglia in giro per un’Italia in piena rinascita. Divenuto adulto, eccolo sfidare sorte e rivali in decine di corse, da quelle nel suo Autodromo Nazionale fino a quelle disputate sulla lontana pista di Buenos Aires, passando per i trionfi di Hockenheim e il terribile Tourist Trophy. La sua storia si snoda in queste pagine, condite di foto inedite, attraverso un’intervista “particolare”, un discorso fra persone che si conoscono da sempre.  L’autore Walter Consonni è nato e cresciuto nel mito dei fratelli Brambilla e anche lui, così come il fratello Peo, il pupillo di Tino, ha vissuto dal cortile di casa nel centro di Monza una vicenda umana e sportiva unica. Gare, prove, titoli, tragedie, MvAgusta e la Ferrari, l’ascesa del fratello Vittorio. Il ritiro dalle piste ma non dalle goliardate. Ma c’è molto altro in questo libro dove un uomo giunto al traguardo, parziale, degli ottanta, si guarda indietro e rivive con soddisfazione e serenità un’epoca unica. Dove correre poteva anche essere morire, ma soprattutto vincere.
€25,00 €21,25

DON RUSPA Vita straordinaria del prete Formula 1

Un prete con la passione delle corse? Possibile? Sì, almeno a giudicare dalla storia, sino ad oggi mai raccontata, di Don Sergio Mantovani poi soprannominato da Enzo Ferrari “Don Ruspa” (fece abbattere notte tempo una piccola pieve gotica nel modenese per far posto ad una casa di riposo per anziani… dopo che la Sovrintendenza aveva negato l’autorizzazione!!!). Sin dalla prima metà degli anni Cinquanta del Novecento, Don Ruspa è diventato l’amico, il confidente dei più grandi piloti della F.1 (da Fangio a Bandini, da Lauda a De Angelis sino ai campioni di oggi). A raccontare la sua storia, in un volume tutto da leggere, è la sempre abile penna di Cesare De Agostini che, a valle di una lunga intervista con Don Sergio, ricostruisce, è proprio il caso di dirlo “vita, morte e miracoli…” di questo prete da corsa.

€24,00 €20,40

Vieni a trovarci in fiera, risparmia sulle spese di spedizione!